Mastro Birraio | 5 maggio 2009 | no comments

In passato in alcune fabbriche di birra esisteva la tradizione di preparare, nel periodo primaverile, un birra forte ma non di alta gradazione.

Il nome Märzen deriva per l’appunto dal nome dal mese di Marzo (Ted. März) periodo nel quale era concentrata la produzione di dette birre.

Era l’ultimo tipo di birra che veniva fatta prima della pausa estiva (da S. Giorgio, 23 aprile, a S. Michele, 29 settembre) momento in cui per mancanza di freddo la produzione doveva essere interrotta. Essendo la Märzen una birra con una gradazione alcolica più alta, essa si conservava meglio di altre birre tanto da poter essere spillata per una lunga parte dell’estate senza inconvenienti.

E’ una birra di bassa fermentazione con colore che và dal chiaro all’ambrato fin verso tonalità più scure. Il grado saccarometrico non è inferiore a 13 °P ed il grado alcolico è compreso tra 4.8 e 5.6. Una tipica rappresentante di questa tipologia di birra è quella preparata per l’Oktoberfest, dove però il grado Plato non può essere inferiore a 13,5.

E’ una birra di nicchia dal gusto deciso di cereali e dall’amaro delicato e deciso e viene bevuta principalmente nelle regioni del sud della Germania.

Add comment

Name

E-mail

Website

Comment Submit